Cobra Skin
Ottimizzato largh. da 1024 a 1280


Sfoglia il forum  »  Gentes  »  Fotoreporter

  Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Meccanica Fredda
 
AlexSvoboda
Inviato il: Venerdì, 29-Feb-2008, 21:09
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 1626
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 16-Giu-2007




Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Girante di Turbina Kaplan, Franco Tosi Meccanica S.p.A.


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Gruppo rotore turbine a vapore, Franco Tosi Meccanica S.p.A.
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!



Opere scultoree? Fotografia? E' solo il freddo risultato di una elaborazione CAD-CAM?
Non lo so, ma spesso di fronte ad un'opera di un certo livello tecnologico, curata nei particolari, laddove dal progettista sino all'operatore della macchina utensile ci hanno messo un po' della propria cultura, irrazionalmente un po' di quella sindrome di Stendhal mi prende, come quando da studente d'ingegneria 'entrai' sotto una gigantesca girante di Turbina Idraulica e restai col fiato sospeso a vedere le colonne-pale di quella macchina intorno a me, in una luce da penombra...


Alex Svoboda


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



piastra interfaccia test vibrazioni Satellite - Lega Avional AA-2024 T361
Alex Svoboda, 1996


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Muticoating per isolamento criogenico - fase di lavorazione e taglio -
Austrian Aerospace, Wien, Austria -
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

PMEmail Poster
Top
 
AlexSvoboda
Inviato il: Venerdì, 29-Feb-2008, 21:21
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 1626
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 16-Giu-2007




I mille colori del Titanio

Finora sono state sfruttate soprattutto le sue caratteristiche di leggerezza, di resistenza meccanica, di resistenza alla corrosione e di biocompatibilità. È possibile che nei prossimi anni si sviluppino altre applicazioni legate alle proprietà del velo di ossido che si può ottenere sulla sua superficie o ai colori cui dà origine.

Da: Scienza ed Arte del Titanio - Pietro Pedeferri Politecnico di Milano -

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


Diciamo subito che solo due metalli sono di per sé colorati: l’oro e il rame. Tutti gli altri, una sessantina, titanio compreso, presentano tonalità più o meno chiare, tra il grigio e il bianco. Spesso, tuttavia, le loro superfici appaiono colorate. A volte questo si verifica perché, si ricoprono di patine di prodotti di corrosione; altre volte perché si rivestono di un velo di ossido sottilissimo e trasparente, in grado di riflettere e rifrangere la luce e quindi di produrre il fenomeno noto con il nome di ‘interferenza’. È quello che succede al titanio ossidato.


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Fig. 1 - Potenziale elettrico e spessori della pellicola d'ossido e colori della prima scala su titanio.


Infatti se sulla superficie di questo metallo si produce una pellicola di ossido, facendo ad esempio passare una corrente continua dal titanio ad una soluzione (cioè ossidando anodicamente il metallo), la superficie assume colori che dipendono dallo spessore di questo film. Più precisamente portando il potenziale applicato nel processo di ossidazione da qualche volt a 140 volt, questo spessore passa da qualche nanometro, cioè da qualche milionesimo di millimetro, a più di 300 nanometri, e i colori cambiano secondo la sequenza: giallo – porpora – blu – azzurro – argento – giallo – rosa – violetto – turchese – verde – verdegiallo – rosa – verde con un’infinità di tinte intermedie (Fig. 1). Sono colori altrettanto belli di quelli dei fiori, degli animali, dei minerali o degli spettacoli naturali come l’arcobaleno, le aurore, i tramonti. Purtroppo c’è una lacuna in questa scala: ci sono diverse tinte rossastre, diversi tipi di rosa (rosa shocking, rosa antico, rosa quarzo), diversi tipi di porpora, ma manca il rosso vivo.


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Alcune colorazioni del titanio -
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!



LA MEMORIA DEL TITANIO

Ritorniamo al titanio. Per ottenere colori intensi e preziosi e per le applicazioni di cui diremo più avanti le cose sono un po’ più complicate di come le abbiamo esposte sopra. Per chiarirle è necessario ricordare un particolarissimo comportamento del titanio che è stato messo in evidenza molti anni fa.

Si tratta di un comportamento che si ricollega più al mondo vivente che a quello inorganico e che può essere visto come una sorta di imprinting. Come il primo oggetto in movimento che gli anatroccoli di Lorenz vedono appena usciti dal guscio ne condiziona il comportamento per tutta la vita, così il valore del potenziale che il titanio ‘vede’ negli istanti iniziali della sua ossidazione condiziona le proprietà dell’ossido con cui verrà poi ricoperto. E come quello degli anatroccoli, anche questo imprinting è precoce, nel senso che il codice di comportamento che il potenziale trasmette al metallo può essere registrato solo nei primissimi istanti della crescita dell’ossido, anche se manifesta i suoi effetti a crescita ultimata; ed è irreversibile, perché non può essere variato una volta inserito.

Si possono così avere tre situazioni a seconda che negli istanti iniziali (cioè nei primi millesimi di secondo) l’ossidazione si produca a potenziali uguali, superiori o inferiori ad un valore critico che dipende dall’ambiente in cui si opera...

Articolo completo su
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
AlexSvoboda
Inviato il: Venerdì, 29-Feb-2008, 21:45
Quote Post


Administrator


Gruppo: Admin
Messaggi: 1626
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 16-Giu-2007



Il kilometro rosso

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Immagini e testo da
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!



STEZZANO (BG) 12 maggio 2007 - Alberto Bombassei, presidente di Brembo, industria leader mondiale nel settore freni, ha inaugurato il Parco Scientifico Tecnologico del Kilometro Rosso un segno visibile del successo dell’imprenditoria italiana.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Un segno perché è un complesso enorme, modernissimo, e costruito interamente con finanziamenti privati: senza un soldo dallo Stato. E visibile perché Bombassei e Jean Nouvel, l’architetto fuoriclasse francese che l’ha disegnato, l’hanno voluto riconoscibile anche fisicamente nel paesaggio. È nata così la lunga striscia rossa – il colore che simboleggia la velocità e anche l’italianità sportiva – che non potrete non notare viaggiando sull’autostrada A4 tra Dalmine e Bergamo.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


L’asfalto rosso ospita in realtà un parcheggio per le vetture dei dipendenti, e il lungo muro rosso realizza nelle intenzioni del progettista non solo un segno architettonico “alla scala della velocità e del flusso di automobili dell’autostrada” ma anche la separazione fra il mondo del rumore e della transitorietà da un lato e quello del silenzio, della concentrazione e della durata dall’altro.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Quest’ultimo è il mondo della ricerca, perché il Kilometro Rosso, concepito come un campus universitario all’americana, immerso nel verde, è un centro che ospiterà decine di aziende all’avanguardia, favorendone in ogni modo le attività di ricerca.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Ecco il senso del nome Parco Scientifico Tecnologico: un luogo senza precedenti in Italia (nel mondo ne esistono già 400), in cui esperienze di ricerca in settori diversi come la meccanica, la chimica, la farmacia, l’edilizia e la finanza si troveranno a convivere sullo stesso terreno, fianco a fianco, beneficiando di strutture dedicate e comuni. Fortemente voluto da Bombassei, il Kilometro Rosso ha aperto le porte per prime alle attività direttive della sua azienda, che ha progressivamente spostato qui tutte le attività di sperimentazione, ricerca e direttive.
La ricerca Brembo impegna il 6% dell’intero fatturato e il 10% del personale con tecnici provenienti da tutto il mondo. La sede di Stezzano continuerà a popolarsi di iniziative diverse fino a raggiungere a regime (si prevede nel 2013) 50 aziende e oltre 3.000 ricercatori.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Links:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.3082 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]


Cobra Skin by InvisionSkins.com